Notizie


Le storie dei paladini di Francia raccontate da Mimmo Cuticchio

  Roma, domenica 3 dicembre, ore 17.30 Teatro Villa Torlonia Via Lazzaro Spallanzani, 1A “Alle armi, cavalieri!” Serata con Mimmo Cuticchio MIMMO CUTICCHIO racconta le sue STORIE DEI PALADINI DI FRANCIA raccolte per la prima volta nel volume pubblicato da Donzelli editore con il contributo della Fondazione Sicilia

Per Eugenio Monti Colla

“Con la scomparsa di Eugenio Monti Colla il teatro perde un grande rappresentante dell’arte della marionetta, della cui tradizione egli si era fatto custode ed interprete. Erede della storica Famiglia Marionette Colla, nel 1967 diede nuovo impulso alla Compagnia, portandola ai successi mondiali degli ultimi decenni, dal Festival dei Due…

Destini incrociati – Rassegna nazionale di teatro in carcere

DESTINI INCROCIATI, Rassegna nazionale di teatro in carcere IV edizione – Teatro Palladium Roma, 15-17 novembre 2017 Dal 15 al 17 novembre il teatro Palladium dell’Ateneo Roma Tre ospiterà la quarta edizione della rassegna nazionale di teatro in carcere “Destini incrociati” e un convegno di studi per tracciare un bilancio…

L’Opera dei Pupi al Quirinale. Il messaggio del Segretario nazionale Unima

“Al Palazzo del Quirinale Mimmo Cuticchio ha portato la Sicilia. Con i suoi Pupi e i suoi racconti ti avvolge e ti accompagna (insieme al figlio Giacomo) dentro la storia della sua famiglia ma anche nella storia della sua terra. Della nostra terra. Ci sono arti e mestieri, c’è il…

L’Opera dei Pupi in mostra al Palazzo del Quirinale

Dal 7 novembre al 3 dicembre 2017 il Palazzo del Quirinale ospita, nella Palazzina Gregoriana, la mostra antologica “L’Opera dei Pupi. Una tradizione in viaggio”, dedicata al teatro delle marionette siciliane, una delle grandi consuetudini folcloristiche del nostro Paese, giunta a noi attraverso l’esperienza delle famiglie d’arte a partire dalla…

I mestieri del burattinaio – il corso

Anche quest’anno l’Atelier delle Figure/Scuola per Burattinai e Contastorie ospiterà un Corso di 500 ore, rivolto a 12 allievi, gestito dall’Ecipar-CNA e finanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo e dalla Regione Emilia Romagna. Il Corso,dal titolo “I MESTIERI DEL BURATTINAIO:LINGUAGGI E TECNICHE DEL TEATRO DI FIGURA NELL’ATTIVITA’ EDUCATIVA E DI INTEGRAZIONE SOCIALE”, fornisce competenze sull’utilizzo…

XVIII convegno Teatri delle diversità – Urbania (PU)

Dal 2000, ogni autunno, la rivista Catarsi-Teatri delle Diversità dà appuntamento ai suoi lettori e collaboratori nella provincia di Pesaro e Urbino per l’omonimo Convegno annuale internazionale “I TEATRI DELLE DIVERSITÀ”. Anche quest’anno per la diciottesima edizione del Convegno Teatri delle Diversità, dal titolo “Le Scene Universitarie per il Teatro in Carcere”, è previsto l’arrivo di numerosi…

In scena con Wolf

IN SCENA CON WOLF Giovedì 26 ottobre ore 17.30 Auditorium Biagi di Sala Borsa – Bologna Antonio Faeti ricorda l’amico Wolfango svelando aspetti meno noti del grande pittore da poco scomparso, che nella sua poliedricità artistica è stato appassionato, conoscitore ed intagliatore di burattini. Attraverso la visione di opere autografe, video e performances burattinesche,…

Tradizioni, mestieri, teatro vivo – Corso universitario a Roma 3

TRADIZIONI, MESTIERI, TEATRO VIVO a.a. 2017/2018 Laurea triennale – 6 cfu docente: Valentina Venturini CALENDARIO LEZIONI Università Roma Tre, Teatro Scuderie Villa Pamphilj e Teatro Palladium OTTOBRE 2017 lunedì 2 ottobre Valentina Venturini, docente di Storia del Teatro, Università Roma Tre Veronica Olmi, Teatro Verde di Roma/Unima Ialia Tradizioni, mestieri, teatro vivo…

Festival Incanti 2017

INCANTI 2017 (clicca qui per il programma completo) Incanti è una rassegna dedicata al Teatro di Figura per adulti, con particolare attenzione al Teatro d’Ombre, e ha come obiettivo offrire, insieme alla tradizione, un panorama della ricerca e degli sviluppi internazionali del Teatro di Figura ospitando produzioni in cui musica,…

Unima Italia

“Posso confermare di aver voluto dare vita a ciò che in realtà erano i sogni della mia infanzia e forse dell’infanzia di ciascuno: vedere tutto animarsi e parlare. Non solo l’uomo ma l’albero, la pietra, l’acqua, la nuvola che passa e dell’uomo, infine, vedere le passioni, le aspirazioni, il suo bene e il suo male, quasi fossero entità che possano aver vita fuori di lui. Il burattino può raggiungere questo, e per quanto anche in un teatro di burattini sia sempre l’uomo attore e operatore a costituirne l’anima, tuttavia ciò avviene assai diversamente e con altra magia da quella propria del teatro per cosi dire umano”. Maria Signorelli